Il Paperino di Natale all’Expo 2015 – quinta parte

Ore 13.31 incoraggiato dal successo di pubblico, ottenuto attraverso l’esibizione appena conclusa, lo porta a lasciarsi andare oltre il consentito. Sale sulla schiena di Anubi, statuetta appoggiata su di una sedia che riproduce un importante opera d’arte dell’archeologia egiziana.

Inizia a giocare al Selvaggio West facendo finta d’inseguire dei banditi, alterando lo stato di tranquillità del padiglione. Il risultato di questa ennesima bravata porta il Paperino di Natale ad essere “bandito” per sempre da tutti i territori egiziani.

C’erano ancora tante cose che avrebbe voluto vedere, o, per meglio dire toccare e giocare in questo padiglione, ma li vede di sfuggita mentre è accompagnato fuori.

All’esterno dell’edificio si accontenta dell’ultimo souvenir facendosi immortalare davanti a una colonna dalla tipica forma. Ore 13.40 si introduce nel padiglione di Malta. Osserva in silenzio la struttura geniale della piccola ma interessantissima stanza. Sembra di essere su un’astronave.

Ricordi antichi riempiono la sua mente. Ricordi di quando tutte le anatre senzienti presenti sulla Terra esploravano lo spazio. La struttura ad esagoni sembra ricordare lo schermo della plancia durante la navigazione. Ore 13.48 esce con una punta di tristezza per i bei tempi oramai lontani.

Ma il Paperino di Natale è dentro all’evento mondiale e con tutte le cose meravigliose da vedere si riprende subito essendo grato agli eventi che lo hanno portato su questo Pianeta. Ore 13.54 il Paperino di Natale “scopre” il padiglione dove sono esposti degli avvenieristici mezzi agricoli della “New Holland”. Si ferma davanti ad un pannello per leggere i messaggi dei bambini che hanno visitato lo stand e il suo animo inizia a “fermentare”.

Non si accorge nemmeno che il nastrino nero che porta al collo come segnale distintivo della propria identità si è quasi slegato. Ore 13.58 dalla balconata ha una visione mistica: una straordinaria e gigantesca macchina agricola gialla. Giallo, come il colore dell’Autobot Bumblebee. La sua fervida fantasia inizia a lavorare.

Si dimentica delle persone presenti nel padiglione. Il Paperino di Natale anche se quello che pensa è un parto della sua fantasia, adesso si ritrova solo sul campo di battaglia. Come nei film Western deve affrontare il nemico e c’è in gioco la salvaguardia dell’intero Pianeta. Sotto il sole di mezzogiorno deve affrontare in duello tre brutti ceffi Decepticon: Megatron, Skybite e Scourge. Un piccolo paperino contro tre robot per lui giganteschi: una lotta impari già persa in partenza. Il Paperino di Natale è senza paura (o incosciente) e inizia la carica correndo verso Megatron. Nello stesso momento si accorge di movimenti sospetti provenienti dal vicino campo di grano.

Un altro Decepticon che partecipa alla battaglia? Alieni intenti a creare cerchi nel grano? Un contadino curioso? No, con un assordante rumore sbuca dal campo Agri-Stone, un potente Autobot mandato da Optimus Prime ad aiutare il Paperino di Natale. Le sorti dello scontro si rovesciano in un attimo.

Il Paperino di Natale scende dalla balconata diretto verso il gigantesco mezzo agricolo, si posiziona lateralmente e nota la scaletta messa a disposizione dei visitatori per raggiungere l’interno della cabina. C’è una coda di una ventina di persone, ma in gioco c’è la libertà del Pianeta Terra. Il Paperino di Natale salta la coda, sale rapidamente la scaletta ed entra nella cabina. Qualcuno lancia verso di lui qualche insulto. La prima cosa da fare è chiudersi dentro in modo da non essere disturbato.

Con le sue zampine blocca il portello. La seconda è sedersi su quadro dei comandi a schiacciare pulsanti e tirare delle leve. Schiva un missile lanciato da Scourge e ne spara uno contro Megatron. Skybite si trasforma in uno squalo volante e inizia a lanciare delle saette contro il Paperino di Natale e il suo nuovo amico.

Intanto all’esterno le persone che aspettano di salire per visitare la cabina iniziano a spazientirsi. È arrivato il momento di mostrare tutta la potenza di Agri-Stone. Il Paperino di Natale si siede comodamente sul sedile e il un attimo la grande mietitrebbiatrice si trasforma in un gigantesco e bellissimo robot di un giallo splendente come il Sole. I cingoli laterali diventano delle protezioni ai lati delle gambe.

Le ruote dei cingoli cambiano aspetto rivelando la loro funzione di ugelli di scarico dei motori che permettono ad Agri-Stone di volare. Il rullo da taglio anteriore ruota posteriormente sulla schiena diventando un grande cannone a particelle. Dal corpo centrale esce la testa dell’Autobot e per ultime le mani.

Il Paperino di Natale sente bussare alla porta, si gira e vede la testa di un signore furioso che impreca contro di lui chiedendogli di uscire subito. Abbandona per un attimo l’azione e lancia nella sua direzione una serie di rimproveri, dicendogli di non disturbare perchè è intento a salvare la Terra da una terribile invasione aliena. Il signore, dopo averlo pesantemente insultato, scende la scaletta e si mette alla ricerca di un responsabile del padiglione. Intanto il film di fantascienza continua a girare nella testa del Paperino di Natale. Una grandinata di raggi mortali e missili colpisce la zona intorno a lui. Agri-Stone prende il gigantesco cannone che ha sulla schiena e tirandolo in avanti lo posiziona verso i Decepticon, prende la mira e spara contro Skybite che precipita a terra.

Come sempre succede quando iniziano le difficoltà Megatron ordina la ritirata. Intanto fuori nessuno si accorge di niente, la visita ai padiglioni procede come sempre.

La battaglia che si è svolta solamente nella testa del Paperino di Natale è finita e il Pianeta è salvo.

Fine quinta parte

Tutte le foto sono state scattate personalmente all’interno dell’EXPO 2015

L’EXPO 2015 è stata una manifestazione bellissima che valeva la pena vedere. Purtroppo disgustato dalla valanga di polemiche precedenti alla sua apertura, avevo deciso di non visitarlo. Un errore veramente grossolano da parte mia. Ho dedicato all’EXPO un solo giorno in ottobre e a fine giornata non avrei voluto più uscire, tantissime le cose da vedere ed è stata un’esperienza molto istruttiva e interessante.

http://www.expo2015.org/

il sito Ufficiale della manifestazione

https://it.wikipedia.org/wiki/Expo_2015

una panoramica da wikipedia sull’Expo 2015

http://www.newholland.com/Pages/index.html

Il sito della New Holland con tutte le loro macchine agricole (anche se è una definizione riduttiva). Salire nella cabina era come essere al comando di un’astronave, una macchina da fantascienza e aveva pure un sedile molto comodo.

https://transformers.hasbro.com/en-us

Le parole Transformer, Bumblebee, Autobot, Decepticon, Megatron, Optimus Prime, Scourge e SkyBite, sono di proprietà della Hasbro.

La serie dei Film e quelle animate, sono tra le mie preferite. Ci sono cresciuto e continuo a vederle ancora oggi.

Link web testati il 15 ottobre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.